Rivista TD Tecnologie Didattiche TD Magazine n. 2 TD Magazine n. 62 TD Magazine n. 51 TD Magazine n. 46 TD Magazine n. 24 TD Magazine n. 17 TD Magazine n. 55 TD Magazine n. 7 TD Magazine n. 12 TD Magazine n. 29 TD Magazine n. 25 TD Magazine n. 33 TD Magazine n. 23 TD Magazine n. 47 TD Magazine n. 43 TD Magazine n. 40 TD Magazine n. 65 TD Magazine n. 16 TD Magazine n. 48 TD Magazine n. 20

Eventi :: Archivio

20/04/2010
TD50

Apprendere nella società della conoscenza

La società odierna è attraversata da dinamiche non immaginabili fino a pochi decenni or sono (crescente pervasività delle tecnologie digitali, sviluppo scientifico e tecnologico, nuovi comportamenti sociali, economie emergenti ...) che determinano l'esigenza di nuovi modelli per lo sviluppo e configurano il sapere come una risorsa sempre più strategica per il progresso economico, sociale e per la qualità della vita. La natura del sapere è cambiata e sta continuando a cambiare: da entità stabile e localizzata a entità dinamica e distribuita che l'individuo, lungo l'arco della vita, reperisce e costruisce in molti luoghi differenti. I processi e i sistemi educativi e formativi devono riconfigurarsi per tener conto dei nuovi bisogni individuali e sociali e delle mutate caratteristiche della popolazione che apprende.

TD 50 metterà il fuoco sulle problematiche che la società della conoscenza pone agli educatori e ai sistemi educativi dal punto di vista dei metodi e dei contenuti dell'apprendimento e del rapporto fra tecnologia ed educazione e fra scuola e società. Ci si attendono in particolare contributi che stimolino la riflessione e/o propongano specifiche risposte alle domande seguenti.

  • Quali nuove competenze cognitive e meta cognitive sono richieste nella società della conoscenza?
    Quali situazioni di apprendimento ne favoriscono lo sviluppo?
  • Quali sono le dimensioni del rapporto fra educazione ed Internet?
    Internet come universo enciclopedico?
    Luogo di connessione e partecipazione?
    Palestra cognitiva?
    Quali le competenze in gioco?
  • Apprendimento istituzionale e apprendimento informale:
    È importante connettere questi spazi di apprendimento?
    Quali sono i criteri e i modi per attivare percorsi di collegamento virtuosi fra di essi?
    Come attivare sinergie fra le competenze degli educatori e quelle degli allievi?
  • I sistemi educativi all'incrocio fra carenze tradizionali, nuovi bisogni educativi e nuove caratteristiche della popolazione studentesca:
    Come collegare sapere epidermico e sapere profondo, saperi stabili e saperi usa e getta?
    Saperi di cui si dispone e saperi di cui ancora non si dispone?
    Come integrare le modalità trasmissive del sapere con le modalità costruttive della bottega?
    Quali situazioni e quali modi di operare consentono di coinvolgere gli allievi e di generare significato?
  • Imparare a confrontarsi con una realtà di complessità crescente:
    Quali strumenti concettuali ci possono aiutare ad affrontare la complessità?
    Quali ambienti e situazioni possono favorire la capacità di agire nella complessità, di comunicare e imparare contenuti complessi?

Ricercatori, docenti ed esperti del settore sono invitati a contribuire alla riflessione su questi temi inviando il proprio contributo entro il 20 Aprile 2010,
via e-mail, all'indirizzo TD@itd.cnr.it seguendo le modalità indicate alla pagina Norme per la pubblicazione


http://www.itd.cnr.it/TDMagazine/norme.php